Cartelle con i delfini

 

 

Ci siamo è iniziato il conto alla rovescia . Cinque settimane è il tempo che separa mio figlio dall'inizio della scuola. Sono molto emozionata e mi sembra che tutti questi anni siano passati velocissimi. Mi sembra ieri il giorno in cui ha fatto il primo passo o quando ha detto la sua prima parola: il nome del mio cane. Ma ecco che velocemente siamo arrivati al suo primo giorno di scuola. Lui ha voglia di leggere e di scrivere, di imparare la matematica.

 

Ha voglia di sentirsi grande. L'altra mattina, quando si è svegliato gli ho chiesto: "Senti, credo che sia arrivato il momento di prepararci per la scuola. Oggi andiamo a comprare la cartella." Io nei giorni precedenti ero già andata in giro per la città per vedere le varie proposte. Sono rimasta stupita dei prezzi delle cartelle. Ci sono cartelle che costano anche 350 franchi. Non vi sembra un po' troppo caro? Io e mio figlio siamo arrivati in centro e ci siamo diretti in un grande magazzino, dove avevo visto che c'era un'ampia scelta.

 

Lui ha scelto una cartella con disegnati dei delfini e mi ha detto: "Sai mamma, ho scelto i delfini perché anche se non sono forti, sono molto intelligenti ed è meglio essere intelligenti che forti". A volte mi chiedo come fanno i bambini ad avere una logica perfetta. I bambini, a volte, hanno la capacità di arrivare a delle conclusioni fantastiche.

 

Siamo allora andati a pagare e la cassiera ha chiesto a mio figlio se voleva mettersi la cartella direttamente sulle spalle. Lui aveva gli occhi che gli brillavano e ha risposto sì, sorridendo. Che emozione, ho trattenuto a fatica le lacrime. Mi è sembrato tutto ad un tratto grande. Siamo saliti sul tram e mi ha fatto mille domande mentre apriva tutte le tasche.

 

Ha poi scoperto una tasca nascosta e io gli ho detto che lì avrebbe potuto nascondere quello che voleva. Era così contento. Arrivato a casa ha fatto vedere la cartella a mio marito e raccontava a lui tutto quello che avrebbe messo nelle varie tasche. Adesso la cartella l'ho messa in un armadio e la tirerò fuori solo il 23 agosto, quando mio figlio inizierà la scuola.

 

Due settimane fa è stato il compleanno del mio cane: ha compiuto dieci anni. Visto che per tutti noi fa parte della famiglia, abbiamo deciso di festeggiarla come si deve. La mattina i miei bambini le hanno cantato tanti auguri e l'hanno riempita di baci. Il mio cane non riusciva bene a capire che cosa stesse succedendo e sembrava un po' infastidita da tutto quel rumore. A lei piacciono il silenzio e la tranquillità. Poi ho detto ai bambini che avevo comprato un osso come regalo per lei, ma che saremmo andati nel parco qui vicino a casa e che l'avremmo nascosto.

 

Ci siamo così vestiti e mentre io e i miei figli tenevamo il cane, mio marito ha nascosto l'osso gigantesco sotto un grosso albero. Poi abbiamo lasciato il nostro cane. Ha incominciato ad annusare ovunque. Niente non riusciva a trovarlo. I bambini gridavano contenti e cercavano di indicare al cane il nascondiglio dell'osso. Finalmente ha fiutato la pista ed è corsa come un fulmine verso l'albero giusto. Ha trovato l'osso ed è corsa verso di noi. Sembrava che dicesse: "Che fortunata che sono stata: Guardate che cosa ho trovato." Lo so che forse per chi non ha un cane è difficile capire come si possa organizzare una festa di compleanno per un cane, ma per noi il nostro cane è un membro della famiglia.

 

Siamo pronti a curarla e a darle tutto quello di cui ha bisogno, anche facendo noi stessi dei sacrifici. Quante volte abbiamo rinunciato ad un fine settimana fuori città perché non sapevamo a chi lasciare il cane. Quante volte abbiamo cambiato la destinazione delle vacanze perché lei non poteva venire! Quante volte siamo tornati a casa prima del previsto per portarla fuori! Ma devo dire che lei ci ha ripagato ampiamente con la sua fedeltà e tenerezza.

 

Vi ho raccontato questa storia perché proprio ieri ho letto le statistiche di quanti cani vengono abbandonati ogni anno in Italia, specialmente nel periodo estivo. Non capisco veramente come si possa avere il coraggio di abbandonare un animale ai bordi di una strada. Purtroppo questo è un fenomeno diffuso in Italia. Infatti, molte sono le famiglie che regalano ai loro bambini un cucciolo irresistibile per Natale. Il cucciolo poi diventa grande e con l'arrivo dell'estate diventa un problema.

 

Con chi lasciarlo, visto che in Italia è difficile trovare un albergo o un campeggio che accetta i cani? E così alcuni decidono per la soluzione più veloce: l'abbandono. Alcune persone dovrebbero pensare di più a cosa comporta avere un animale in casa. Non siete d'accordo?

 

Certo come tutti sanno l'Italia ha perso nei mondiali di calcio e questo non sarebbe molto grave se ciò non fosse accaduto in un momento tanto delicato per il mio Paese. Infatti gli Azzurri erano andati in Sud Africa accompagnati da alcune polemiche. I rappresentanti di un noto partito politico italiano, che vorrebbe istituire il federalismo in Italia, ha detto espressamente di non riconoscersi nè nella nazionale italiana nè nell'inno nazionale.

 

Ha poi esultato ogni volta che l'Italia ha perso. La polemica è finita con le dichiarazioni del suo maggior rappresentante politico, Umberto Bossi, il quale ha detto che l'Italia avrebbe probabilmente comprato la partita contro la Slovacchia per accedere agli ottavi di finale. Mi sembra un episodio molto grave. In Svizzera, nella confederazione elvetica, tutto questo non è successo: tutti indistintamente dal cantone di provenienza erano uniti e compatti nel guardare la squadra rosso crociata combattere per passare al turno successivo.

 

Gli italiani dovrebbero sentirsi fieri di esserlo, indipendentemente dalle idee politiche e nessun italiano dovrebbe dare un'immagine negativa del proprio paese, soprattutto un rappresentante del governo. Cosa ne pensate? Lo sapevate? Credete che questo potrebbe verificarsi in Svizzera? Io credo di no.

 

©podclub

 

продолжить с текстами уровня выше среднего >>>

 

перейти к текстам продвинутого уровня >>>

 

Если Вам понравилось — поделитесь с друзьями:


Смотрите так же:

 

Рекомендуемые статьи и видео:

Ещё статьи >>>